Trieste un territorio libero dimenticato

11 05 2013

Dopo il Trattato di Pace del 1947 e l’inizio della Guerra Fredda, le potenze vincitrici non sono state in grado di accordarsi per la nomina del Governatore di Trieste, che doveva essere una figura equidistante dalle posizioni italiane e jugoslave. Accadeva così che colui che veniva proposto dagli angloamericani non riceveva il beneplacito sovietico, mentre i nomi proposti dall’URSS venivano sempre rifiutati dagli angloamericani: nessuno dei due blocchi voleva permettere all’altro di poter avere un uomo di fiducia a ricoprire un ruolo tanto importante nel nevralgico TLT. Si era così creata una situazione di impasse da cui, in quei difficili anni, era davvero arduo uscire.

In questa vicenda, la maggioranza dei triestini era fuorviata dalla martellante propaganda patriottica italiana, cosicché i soli indipendentisti erano coloro che reclamavano la necessità della nomina del Governatore.

Sul solco della strada tracciata a quel tempo, giovedì 16 maggio in Largo della Barriera Vecchia, saremo presenti con un gazebo dove comincerà la raccolta delle firme per la definitiva nomina del Governatore del TLT, secondo quanto stabilito dal Trattato di Pace del 1947 ancora in vigore. Le firme raccolte saranno poi inviate all’ONU.

Presso i gazebo del Movimento Trieste Libera si potrà quindi firmare per le seguenti azioni:

  1. nomina del Governatore
  2. ricorso al TAR contro le illegittime elezioni italiane nel TLT
  3. iscrizioni a Trieste Libera Impresa

 

Read the full story here.


Azioni

Information




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: