Tutte le news di Apple

10 06 2011

Apple in settimana ha presentato tutte le novità software da luglio a quest’autunno. Nuovo sistema operativo per computer, tablet e iPhone. Muore Mobile Me per lasciare spazio al servizio iCloud

Email, musica, e-book, documenti: tutti i contenuti digitali, fino ad oggi disseminati sui dispositivi iOS, saranno accessibili ovunque e in qualsiasi momento grazie alla sincronizzazione con la nuvola di iCloud. Apple sposa lo storage del cloud computing: in autunno MobileMe (che morirà definitivamente a Giugno 2012) verrà rimpiazzato con iCloud, un servizio gratuito con 5 GB di spazio per archiviare in automatico via Wi-Fi. Tutto: posta, documenti e backup. Il Ceo Steve Jobs a Wwdc 2011 entra nell’era post-Pc. Le altre novità di Wwdc 2011 sono: Mac Os X Lion, con il supporto al multitouch e in download da Mac App Store; e iOS 5, con gli aggiornamenti over-the-air (OTA) senza bisogno del Pc

MobileMe è stato un fallimento, ma dal prossimo autunno ne prenderà il posto la nuvola di iCloud che porterà email, musica, e-book, documenti, tutto sulla nuvola del cloud computing. Per rendere posta, documenti e backup accessibili da ogni device iOS, in ogni momento e in ogni luogo, basterà avere la connessione Wi-Fi. iCloud sarà gratis e offrirà 5 GB di spazio per l’archiviare foto, musica, apps e libri iBooks in automatico via Wi-Fi.

Al Moscone Center di San Francisco anche Apple sale sulla nuvola di iCloud, per “tenere tutto sincronizzato” come afferma Steve Jobs, presente sul palco dopo mesi di congedo per malattia. Ma ad aprire le danze di Wwdc 2011, la conferenza sviluppatori di Apple, è stata la presentazione di Mac Os X Lion. Ecco le dieci principali novità del sistema operativo desktop, che interesserà i 54 milioni di utenti Mac attivi nel mondo.

Lion ha più di 250 nuove funzioni, ma Phil Shiller si è soffermato solo sulle dieci più “cool” che dimostrano la convergenza fra Mac Os X e iOS (insomma, il fenomeno dell’iPad-izzazione del Mac): le gestures multitouch, mutuate da iOS; full-screen per le applicazioni (basta farla girare in full-screen, colpirla per accedere al desktop e poi per tornare all’applicazione); accesso con un’unica gesture a Mission Control; Launchpad (con un pizzico per far apparire sullo schermo tutte le applicazioni, da organizzare come si preferisce; quando si compra un’applicazione dal Mac App Store, viene scaricata direttamente in Launchpad; da Launchpad si possono creare cartelle e posizionare le applicazioni dove volete, controllando le applicazione di Mac in maniera analoga a iOS); Resume (riporta l’utente al punto in cui era quando ha chiuso un’applicazione); Autosave (per salvare automaticamente i documenti in background durante un lavoro); Versions (permette di fare uno snapshot manualmente da salvare automaticamente, mentre si sta editando un documento; con un’interfaccia simile a Time Machine, fa navigare tra gli snapshot; permesso il copia e incolla tra le diverse “versions”); Airdrive è il nuovo sistema di condivisione dei documenti (l’opzione AirDrop mette l’utente  al centro e tutte le altre persone, che condividono cose, intorno a voi: basta trascinare documenti verso i vostri amici e vedere se vogliono condividerli con voi); Mail con layout full screen, con la visione a due o tre colonne (con i suggerimenti per le ricerche, come un motore di ricerca, e la visualizzazione della conversazione che prende tutti i messaggi, le persone e gli allegati in linea). Desktop multipli, applicazioni full screen e widget sulla bacheca; doppio tap per lo zoom in e di nuovo per lo zoom out. Da luglio Mac Os X Lion (4GB) si scaricherà solo da Mac App Store che diventa il canale numero uno per l’acquisto di software per PC. Al prezzo di 29.ha 99 dollari.

Passiamo a iOS 5, presentato a Wwdc da Scott Forstall. Le dieci principali novità della nuova versione di iOS sono: notifiche ottimizzate con il Centro Notifiche; l’edicola digitale Newsstand per scaricare quotidiani e le riviste; Twitter è adesso integrato nell’iPhone e si possono inviare Tweets da Safari, video da YouTube, posizioni da Mappe; Safari Reader permette  di salvare storie da leggere dopo e introduce le Tab; Reminders permette di fare liste senza aprire altre apps; l’update diventa OTA e taglia i fili con il Pc (e cioè iPad e iPhone potranno essere aggiornati over the air).

iTunes nel Cloud (beta) è disponibile da oggi per iTunes 10.3 e iOS 4.3 su iPhone 4.


Azioni

Information




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: