Il Ces entra nell’era Mobile e fa il bilancio dell’edizione 2011

11 04 2011

Il Ces 2011 registra 140 mila visitatori in quattro giorni di eventi alla kermesse dell’elettronica di Las Vegas: dopo due anni di recessione, tora ai livelli pre-crisi del 2008. Secondo Gartner la spesa mondiale IT è destinata a crescere del 5,1% per toccare quota 3,6 trilioni di dollari.Media-tablet

Al Ces anno fatto la parte del leone Android (su tablet e smartphone), ma anche il 3D e il 4G (lo standard Lte). In poche parole, il Ces ha decretato che il 2011 sarà l’anno del Mobile (con tablet e smartphone), degli App store e della convergenza. L’intrattenimento digitale continua a scommettere sulla stereoscopia: nel 3D credono soprattutto Sony e Toshiba. Google

punta su Android 3.0 (Honeycomb) che nei prossimi mesi spopolerà sui tablet: daMotorola Xoom G-Slate di Lg, da Toshiba Android a Acer Iconia. Nel 2011 dovrebbero essere venduti oltre 50 milioni di media tablet, di cui il 20% sarà Android, il 70% Apple iOS (contro il 95% attuale) e il restante Blackberry Playbook, Hp WebOs e Windows. Lenovo ha ripresentato l’ibrido tablet / netbook, specificando che lo schermo del netbook è l’atteso LePad. Nel frattempo Lenovo porta il boot di Windows 7 sotto i 10 secondi.

Microsoft ha spiegato che Windows 8 con application store arriverà fra 2 anni ma sarà pronto per i chip Arm e per i tablet. Intanto il colosso di Redmond si accontenta di aver venduto 8 milioni di Kinect, che già fremono per salire sui Pc.

Il 3D spopola sulle Tv (anche senza occhialini, grazie a Toshiba), ma presto anche sui notebook Toshiba Qosmio, in attesa della console Nintendo 3DS. In grande spolvero è sembrata Nvidia che ha portato Tegra 2 ovunque possibile: sia in auto che in uno smartphone. Intel con architettura Sandy Bridge e su Amd Fusion. Per gli smartphone il 2011 sarà dunque l’anno dei chip dual core e del 4G (Lte).

Secondo Gartner l’IT è in crescita. A beneficiare saranno soprattutto i mercati delle apparecchiature Tlc in rialzo del 9.1% a 465.4 miliardi di dollari; hardware e software enterprise cresceranno del 7.5%. La crescita si verificherà fuori da Usa ed Europa, dove l’austerity metterà freno alle spese governative.

A Natale il mercato Pc è risultato sotto tono, ma è boom per il Mobile (smartphone e tablet) e anche per il mercato delle Web apps. Come si vede al Wef di Davos il 2011 sarà l‘anno di media tablet, iPad, smartphone (soprattutto Android, iPhone e Blackberry) esocial network (in prima fila Facebook e Twitter). I tablet in arrivo sul mercato saranno una 70ina. I sistemi operativi in competizione saranno: Android 3.0 Honeycomb, Qnx sul Blackberry Playbook, WebOs sui tablet Hp, Apple iOS e Windows.

 


Azioni

Information




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: